Pezzi di barca in vendita sul web: proprietario truffato fa arrestare il presunto responsabile

GALLIPOLI/FASANO- In vendita su un sito online parti di barca sottratti a seguito di una truffa. Il proprietario, un gallipolino, se ne accorge e fa arrestare il ricettatore: si tratta di un 49enne di Fasano.
La barca era stata messa in vendita all’asta ed era stata pagata con un assegno poi risultato scoperto. Da qui la denuncia e successivamente la scoperta della vendita di alcuni pezzi dell’imbarcazione su un sito web.

Le immediate indagini hanno consentito ai militari di risalire al presunto responsabile e arrestarlo: si tratta di Donato Fanelli, quale inserzionista. A finire nei guai anche un brindisino 51enne, trovato in casa con altri pezzi del natante in questione. Per lui è scattata la denuncia per ricettazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*