Da Anas 7 milioni per fare ripartire i lavori sulla Maglie-Otranto

MAGLIE- Ripartiranno i lavori lungo la Maglie-Otranto. Non solo, saranno realizzate quelle opere necessarie a renderla la “strada parco” che la Regione Puglia aveva immaginato, per addolcire le quattro corsie.
A darne notizia è stata la stessa Anas, nel corso dell’audizione richiesta dal consigliere regionale del Pd, Ernesto Abaterusso, in quinta commissione.  Anas, infatti, ha affermato di aver messo a disposizione 7 milioni di euro che, sommati ai risparmi di gara nell’assegnazione dell’appalto principale, consentono di avvicinarsi alla cifra di 18,5 milioni di euro necessari per la modifica del progetto esecutivo originario, da adeguare alle prescrizioni di Regione, Ministero dei Beni Culturali, Arpa e Autorità di Bacino. Di quelle somme, però, la società pubblica, nel corso dei vari incontri avuti con gli enti interessati, aveva dichiarato di avere a disposizione solo un decimo: 1,8 milioni di euro.

È il motivo per cui dai lavori di perizia di variante era stato stralciato il progetto di inserimento paesaggistico e di fruizione lenta dell’itinerario, ciò che ora pare ritornare nel piano lavori, assieme alle installazioni di barriere anti-rumore, muri di mitigazione dell’impatto dei cavalcavia, opere a verde e alla realizzazione, appunto, di percorsi ciclabili. Trovata una soluzione anche per l’annosa questione relativa all’uscita Palmariggi est: un tratto di arteria che eviti gli oliveti secolari e passi, invece, da un seminativo. Costerà 400mila euro in più.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*