Ruba un’auto e si schianta: è gravissimo. E per lui disposto anche l’arresto

SQUINZANO- Ruba l’auto a Squinzano, si dirige a tutta velocità verso il suo paese, Torchiarolo, ma la sua corsa finisce contro il guardrail di un cavalcavia. E per lui ne comincia un’altra, quella verso l’ospedale Perrino di Brindisi, dove è stato trasportato dai sanitari del 118 in gravi condizioni.
Non solo, per Giuseppe Nuzzaci, 52 anni, di Torchiarolo, è stato anche disposto l’arresto. Su di lui pende l’accusa di furto.

È accaduto nel primo pomeriggio, intorno alle ore 16. L’uomo ha individuato l’auto da rubare, una Fiat Punto nera vecchio modello. È riuscito a salirci a bordo e a sfrecciare fuori dal centro abitato. Poi, la velocità sostenuta e l’asfalto reso viscido dalla pioggia hanno fatto il resto, sul ponte che collega Squinzano con Torchiarolo, lungo la statale Lecce-Brindisi.

Nuzzaci ha perso il controllo dell’auto. E ha fatto tutto da solo. Violento lo schianto, tanto che si sono aperti gli airbag. Gli è costato un trauma cranico.

Necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Sul posto anche i carabinieri di Squinzano e i colleghi brindisini. L’uomo è stato trasportato in codice rosso al Perrino. Sul luogo dell’incidente è giunto anche il proprietario della vettura. Ha poi sporto formale denuncia per furto.

Del fatto è stato informato il pm di turno presso la Procura di Lecce, Massimiliano Carducci, che ha disposto l’arresto. L’uomo è ora piantonato in ospedale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*