Tentata rapina in tabaccheria: tre feriti. In manette 44enne

BRINDISI- Violenta rapina in una tabaccheria di via Sant’Angelo, a Brindisi. Il bilancio è di tre feriti e di un arresto. A finire in manette il presunto autore: Cosimo Andriulo, 44enne, già noto alle forze dell’ordine.
E’ accaduto intorno alle 23 di sabato sera, quando il malvivente ha fatto irruzione nelle ricevitoria. Aveva il volto travisato da un passamontagna ed era armato di coltello. Sotto minaccia dell’arma, ha intimato al titolare di consegnargli l’incasso. Con violenza ha sbattuto per terra due clienti che gli ostruivano la strada. Ma il gestore non si è lasciato intimorire ed ha reagito tentando di bloccarlo. In suo aiuto anche il genero e il figlio. Ne è nata così una colluttazione, durante la quale il bandito ha ferito i due giovani . Subito dopo è fuggito via.

I tre titolari della rivendita hanno subito contusioni e graffi e hanno dovuto sottoporsi a cure mediche: le prognosi stimate dai medici sono al massimo di otto giorni. Sul posto sono intervenuti i poliziotti della questura di Brindisi, che grazie alle testimonianze, sono riusciti a rintracciare subito il presunto responsabile che una volta raggiunto e arrestato, ha accusato un malore: ora è piantonato in ospedale

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*