Alba Service, c’è l’intesa: contratti di solidarietà e servizi fino a metà luglio

randstad 1

LECCE-  Contratti di solidarietà e risorse per continuare a garantire i servizi essenziali almeno fino a luglio.  Piccolo respiro di sollievo per i dipendenti di Alba Service, a seguito del tavolo in Prefettura, a cui hanno preso parte il vice  ministro allo sviluppo economico Teresa Bellanova, il prefetto Claudio Palomba, il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, il delegato della task force regionale, l’avv. Giuseppe Mormandi e il commissario liquidatore Mauro Spagnulo. Nel corso dell’incontro, è stata sottoscritta dai presenti  un’intesa integrativa al protocollo  sottoscritto il 23 novembre 2015 e all’accordo dello scorso 18 febbraio. Stando a quanto stabilito,  fino al prossimo 15 luglio, la Provincia si impegnerà ad assegnare ad Alba Service 300mila euro per garantire i servizi in materia di viabilità ed edilizia scolastica; la Regione invece provvederà a completare l’istruttoria finalizzata ad individuare le somme necessarie, pari a 200mila euro, per continuare a garantire le funzioni nel settore dei servizi sociali.

Di conseguenza, alla luce dello stanziamento di queste risorse, pari a 500mila euro, il commissario liquidatore si impegnerà ad attivare tempestivamente le procedure per  i contratti di solidarietà, continuando comunque a garantire i servizi previsti dalla società partecipata.

Quello di oggi è stato un incontro decisivo, durante il quale, in presenza anche degli onorevoli Fritz Massa, Roberto Marti, Rocco Palese, il senatore Francesco Bruni, è stata trovata  una chiave di volta a questa situazione che va avanti da troppi mesi, e che ha portato in settimana i dipendenti di Alba Service a manifestare ai piedi della Prefettura, bloccando la città, e lo stesso commissario liquidatore a dare un ultimatum in cui minacciava le dimissioni.

tavolo alba2

“Siamo moderatamente ottimisti -afferma Spagnulo- Si tratta di una soluzione temporanea che ci permetterà di continuare a garantire i servizi essenziali nel territorio salentino fino a metà luglio. Un plauso va al Prefetto, uomo di grande sintesi e grande sensibilità. Grazie anche al vice ministro Bellanova che è riuscita ad ottenere un risultato dalle istituzioni che in attesa di conoscere la ripartizione dei fondi previsti dall’emendamento della legge di stabilità alle Province italiane, si sono assunte la responsabilità di continuare a garantire i servizi di Alba Service “.

E.P.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*