“Il 118 senza frigo per farmaci”, la denuncia di sanitasalento.net

LECCE- “Adrenalina per gli infarti, anti shock anafilattico, insulina per il diabete. sono farmaci salvavita, usati per le emergenze, che di norma devono essere conservati ad una temperatura di 2 – 4 gradi o comunque non superiore agli 8 gradi, devono cioé essere tenuti in frigorifero. Alla postazione 118 del vecchio ospedale però, il frigo é guasto da tempo e i farmaci non possono essere conservati in maniera idonea”.
La denuncia è di sanitasalento.net, che ricostruisce la vicenda, a partire dal gennaio scorso, quando il responsabile del 118 scrisse una nota al direttore del patrimonio dell’ASL sollevando i medici da ogni responsabilità in merito ad una eventuale disfunzione o danno per l’alterazione dei principi attivi dei farmaci, dovuti appunto ad una conservazione non corretta degli stessi.

“Questi infatti rischiano, a lungo andare, di non essere efficaci per le terapie. Da gennaio -spiega sanitasalento, quando é stata fatta richiesta di un frigorifero nuovo, ad ora, non é stato riscontrato fortunatamente alcun problema, ma la preoccupazione c’è, man mano che si avvicina l’estate e le temperature salgono. L’insulina in particolare può diventare inefficace se mantenuta troppo a temperatura ambiente. Da Gennaio scorso ad oggi, medici e infermieri si sono arrangiati con il frigo della stanza accanto, quando è aperta. Vengono conservati un paio di panetti di ghiaccio in freezer, che servono poi durante il trasporto per mantenere freschi i medicinali, perché anche il frigo dell’ambulanza sarebbe guasto da diverso tempo”. Ed ora si attendono risposte e, soprattutto, un frigorifero.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*