CronacaPolitica

Furto nel municipio di Cavallino, trafugati documenti dalla stanza del vice sindaco Gorgoni

CAVALLINO- Un furto mirato, dal sapore politico, compiuto da qualcuno che sapeva bene cosa cercare e dove mettere le mani. L’episodio nella stanza del Vice Sindaco e Assessore alla Cultura del comune di Cavallino, Gaetano Gorgoni, tra sabato e domenica.
Approfittando del fatto che il Comune fosse aperto per il Referendum in corso, qualcuno si è introdotto nello studio e ha trafugato una intera cartella contenente articoli, bilanci e foto del secondo mandato elettorale della Giunta guidata dal Sindaco Michele Lombardi che sta per concludersi. Un fatto singolare, dal momento che nessun oggetto, anche di valore, è stato portato via dalla stanza né alcun mobile sembra presentare segni di effrazione. Segno, che chi ha commesso il furto aveva come unica mira quella di sottrarre del materiale, che sarebbe servito a realizzare la pubblicazione del consueto giornale elettorale della “Lista Gorgoni”.

È molto probabile inoltre che a commettere il furto sia stata una persona che ha facile accesso alla sede comunale e che ben conosce spostamenti e abitudini di Sindaco e Assessore.  L’episodio è stato formalmente denunciato ai Carabinieri di Cavallino che hanno avviato le indagini e che i diretti interessati hanno bollato come meschino, politicamente scorretto, da parte di qualcuno che denota nell’autore mancanza di senso civico e scarsissima moralità.

Articoli correlati

Poli incontra i commercianti e residenti di Santa Rosa

Sergio Costa

Salvemini: “andiamo avanti ascoltando la gente”

Sergio Costa

Cutrofiano, restano gravi le condizioni della coppia vittima di un incidente stradale

Mario Vecchio

Scontro tra due auto: quattro feriti, grave una coppia

Mario Vecchio

Premio di maggioranza e anatra zoppa: ecco lo scenario

Sergio Costa

Poli Bortone e Salvemini pronti alla sfida del ballottaggio

Sergio Costa