Referendum sulle trivelle. Domani si vota

minerva

LECCE- La scheda è una sola, gialla, con un quesito referendario a cui si può rispondere “Sì” o “No” con una croce. Se dovesse vincere il sì sarebbe bloccata l’estrazione di idrocarburi entro le 12 miglia dalla costa quando scadranno le concessioni o le proroghe già approvate. Se dovesse vincere il no o se il referendum non dovesse raggiungere il quorum (se non si recherà alle urne, come prevede l’articolo 75 della costituzione italiana il 50% più uno degli aventi diritto) , la legge non sarà modificata e quindi le estrazioni, anche in corso, potranno continuare fino all’esaurimento del giacimento e le concessioni potranno essere rinnovate.
Potranno votare tutti i cittadini italiani che godono dei diritti politici. Per votare sarà necessario andare al proprio seggio, quello indicato sulla scheda elettorale, con un documento d’identità valido e la tessera elettorale.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*