Braglia esclude Curiale e tuona: “Voglio una reazione, non siamo in vacanza”

MESSINA-  Due partite, un punto, il primo posto che si allontana, forse un po’ di scoramento. Il tecnico del Lecce Piero Braglia non ci sta e dà la scossa. Dalla trasferta di Messina esclusi Surraco (influenzato, ma non avrebbe comunque giocato) e Curiale, quest’ultimo per scelta tecnica. L’allenatore giallorosso, se non arriveranno risposte, è pronto a continuare. È il momento di tornare a premere sull’’acceleratore per il Lecce. L’ultimo tratto della stagione regolare richiede alta velocità per battere nello sprint, se ce ne sarà la possibilità, il Benevento e anche il Foggia che, come il Lecce, ha la stessa percentuale di essere promosso direttamente in serie B.

Non ci saranno sicuramente stravolgimenti. Tra i pali tornerà Perucchini se offrirà le garanzie necessarie. In difesa si dovrebbero continuare a giocare a tre con Alcibiade, Cosenza e Abruzzese, ma nulla è scontato. A centrocampo, dunque, spazio a Lepore, Salvi, Papini e Legittimo. In attacco giocheranno Caturano, Moscardelli e Doumbia

Il tecnico giallorosso, infine, deve soprattutto rinvigorire l’attacco. Il mal di gol che si è manifestato nelle ultime due partite ha penalizzato i giallorossi nonostante le numerose occasioni create. A prescindere dalle scelte che farà l’allenatore giallorosso il Lecce deve tornare da Messina con il bottino pieno per continuare ad alimentare i sogni di promozione diretta e per difendere quel secondo posto, oggi condiviso con il Foggia che giocherà lunedì sera in posticipo contro l’’Akragas. Infine Braglia ha apprezzato la vicinanza della società in questo momento delicato e la visita del presidente Tundo. 

Il tecnico del Messina Lello Di Napoli deve fare i conti con le decisioni del giudice sportivo, ma anche con i calciatori che sono finiti in infermeria. Rispetto alla sfida giocata nello scorso fine settimana sul campo della Juve Stabia non ci saranno per infortunio Berardi, Barilaro e Giorgione. Baccolo e Fusca, invece, dovranno osservare un turno di squalifica. 

Questa la probabile formazione del Messina: Addario in porta; difesa composta da Mileto, Burzigotti, Martinelli e Zanini; a centrocampo Fornito, Russo e Giuseppe Biondo (o Bossa); in attacco Gustavo, ex dell’incontro, Tavarese e Scardina.Arbitrerà la partita D’Apice di Arezzo. Fischio d’inizio alle 15

 
Ottica Salomi

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*