Melissano, a giudizio Sindaco e Giunta per un contributo da 40 euro a indigente

randstad 1

MELISSANO- Per aver concesso a un cittadino bisognoso un contributo di 40 euro, il 4 luglio si aprirà il processo a carico del sindaco di Melissano Roberto Falconieri e della sua giunta. L’accusa è di abuso d’ufficio e falso.
Gli amministratori avrebbero concesso quella somma senza rispettare l’iter per l’assegnazione dei contributi alle famiglie indigenti. A condurre le indagini il pm Emilio Arnesano. Il gup Giovanni Gallo ha disposto il rinvio a giudizio per il sindaco, per il vice Giovanni Caputo, per gli assessori alle politiche sociali, Giuseppe Macrì, e ai lavori pubblici, Cosimo Marino, per il responsabile del servizio finanziario Daniele Scarlino e il responsabile del Servizio Affari Generali istituzionali e legali Luigi Giorgio Caputo.

Assolto l’ex segretario generale Giancarlo Ria, giudicato con rito abbreviato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*