Donati due nuovi macchinari al Fazzi

LECCE- Sono stati donati all’ambulatorio di terapia antalgica del “Vito Fazzi” un ecografo portatile ed il sistema Nautilus, entrambi necessari per il posizionamento del catetere venoso centrale al letto del malato. L’iniziativa di raccolta fondi è partita dalla famiglia di Michele Seclì, un giovane che ha perso la vita per un incidente stradale e nel cui nome i genitori intendono portare avanti iniziative di solidarietà. L’invito è stato raccolto da varie associazioni: “Associazione Genitori Per un sorriso in più”, l’Associazione ‘Con gli occhi di Gegio’, l’ Associazione Sportiva Dilettantistica GPDM di Lecce e dal “Comitato dei Dipendenti Comunali del Comune di Lecce” che hanno raccolte le somme necessarie all’acquisto.Entrambe le apparecchiature sono state consegnate nel reparto di Oncoematologia pediatrica e saranno collocate presso il Servizio di Terapia Antalgica del Polo Oncologico.

“La sinergia tra istituzioni e volontariato da sempre è sinonimo di un miglior servizio al cittadino -dice il direttore generale Silvana Melli-. In questa occasione il volano dell’iniziativa è stata la volontà della famiglia Seclì di continuare a far vivere Michele attraverso iniziative dedicate a chi tutti i giorni affronta la malattia. A loro in particolare, ed a tutta la cordata di associazioni e di cittadini che hanno premesso questa donazione, va un sentito grazie da parte mia personale e da tutta la ASL Lecce”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*