In auto con oltre 4mila euro e listino prezzi per incontri hot: nei guai 26enne rumeno

LECCE- Sorpreso in auto con oltre 4mila euro e annunci di incontri a luci rosse. E’ finito nei guai con l’accusa di sfruttamento della prostituzione un 26enne rumeno. Il giovane è stato sottoposto a controllo nel corso di un posto di blocco in via Leuca a Lecce. Con sé non aveva documenti ma in tasca aveva un bel mucchio di banconote, 4016 per la precisione, alcune da 20euro erano false.

Interrogato in merito il giovane non ha saputo dare spiegazioni se non che gli servivano per comprare dei trattori, da esportare e rivendere in Romania. Questa versione però non ha convinto gli agenti che hanno così deciso di portarlo in Questura e procedere con la perquisizione della vettura. Proprio durante i controlli, gli agenti hanno rinvenuto a bordo alcuni annunci relativi ad incontri con ragazze da tenersi presso due appartamenti in città, con una sorta di “listino prezzi” scritto a penna, che variava da euro 100 a euro 200, in base al tipo di prestazione richiesta. Peraltro è stato anche scoperto che questi incontri venivano pubblicizzati su un sito internet.

A questo punto gli agenti hanno deciso di effettuare una perquisizione in casa al 26enne, dove hanno trovato una ragazza rumena di 20 anni, con nella camera da letto diversi preservativi e abbigliamento intimo hot. Inoltre una sua foto appariva sul sito web a luci rosse e in altre immagini in intimo presenti sul cellulare del giovane rumeno.

Alla luce di tutto questo, il 26enne è stato denunciato per sfruttamento della prostituzione e sono stati sequestrati i soldi e anche le banconote ritenute false, tutte riportanti il medesimo numero di serie.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*