“I happy 2015”: Lecce, Brindisi e Taranto scivolano giù in classifica

LECCE- Raccoglie tutti i dati sull’andamento della felicità in Italia nel corso del 2015 attraverso Twitter, mostrando la classifica delle città più felici e più infelici e cercando di spiegare quali fattori abbiano contribuito a generare buonumore o tristezza. A livello regionale, per il terzo anno consecutivo, la Puglia si è confermata ai vertici nella classifica della felicità italiana. Quest’anno i pugliesi devono però accontentarsi della seconda piazza perché la palma di regione più felice va all’Umbria.
Ma non va bene alle singole province: Lecce scivola dal secondo al 18esimo posto, Brindisi al 25esimo e Taranto occupa la 53esima posizione ( ne perde ben 31)

L’analisi mostra anche che la felicità è più elevata nelle città di media grandezza. Secondo l’indice iHappy il giorno più “felice” a Lecce è stato il 31 maggio e coincide con il certificato di eccellenza Tripadvisor per il Duomo di Lecce, e il giorno più “triste” è stato il 20 giugno, giorno di manifestazione contro l’abbattimento degli ulivi infetti da Xylella.

Parliamo di felicità “social” Twitter è un canale da cui è possibile ottenere in modo automatizzato un campione di post, che possono essere considerati come “felici” o “infelici” sulla base principalmente degli emoticon (le faccine). Il campione diffuso è tuttavia limitato quantitativamente e non ha alcuna caratteristica statistica che lo renda rappresentativo dell’orientamento umorale di tutti gli utenti di Twitter.

A partire da questo campione iniziale, integrato da una codifica manuale periodica che distingue i messaggi contenenti un linguaggio che esprime gioia o allegria da quelli contenenti invece un linguaggio di rabbia, paura e ansia, e attraverso l’applicazione di un algoritmo diventa possibile classificare l’intero universo dei tweet postati quotidianamente in Italia al fine di ricostruire il grado di “felicità” nazionale, così come espresso in 140 caratteri.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*