Fi contro le trivelle, Pagliaro: Diamo uno schiaffo a questo Governo nemico dell’ambiente

LECCE-  Anche Forza Italia si mobilita perché il 17 aprile si raggiunga il quorum e si voti SÌ nel referendum abrogativo in cui gli italiani, i pugliesi, i salentini, sono chiamati a dire la propria sulle trivellazioni in mare alla ricerca di petrolio. Il partito di Silvio Berlusconi addossa al governo Renzi tutte le responsabilità dello “scempio” e invita ad essere compatti per difendersi da quella che viene definita “aggressione” e in difesa della democrazia.

Ecco perché è importante informare e mobilitarsi, come spiega Paolo Pagliaro, dell’Ufficio di Presidenza nazionale di Forza Italia, delegato regionale del partito per il referendum, il quale anticipa che il 18 marzo a Bari ci sarà una conferenza stampa per dar forza alla campagna.

Secondo Forza Italia bisogna dunque andare a votare, compatti, “per battere il governo” che Pagliaro definisce quello “più nemico dell’ambiente degli ultimi 20 anni”. Ricordiamo che il referendum sulle trivellazioni riguarda la ricerca del petrolio entro 12 miglia -circa 22 km- dalla costa. La domanda sarà: volete fermare i giacimenti in attività quando scadranno le loro concessioni? Se vincerà il sì, alla scadenza delle autorizzazioni le ricerche si dovranno fermare. Se vincerà il no, le estrazioni proseguiranno.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*