Partorisce in strada a 19 anni, madre e figlio soccorsi dal 118

PORTO CESAREO- Ha partorito in strada, dopo una serata nella movida leccese trascorsa insieme a tre amici. Una vicenda che ha dell’incredibile e che è accaduta all’alba in una via di Porto Cesareo. È qui che la comitiva aveva deciso di concludere la notte ed è qui che la 19enne ha chiesto di fermare la macchina per un bisogno fisiologico. È scesa, accompagnata da un’amica di 17 anni, e si è appartata. Dopo qualche minuto la minorenne ha sentito i vagiti di un neonato e incredula si è resa conto di quanto accaduto. I ragazzi sono arrivati, hanno avvolto il bimbo in una coperta ed hanno portato di corsa madre e figlio nell’ospedale di Nardò.

Dopo i primissimi soccorsi un’ambulanza li ha trasferiti a Lecce. Madre e figlio stanno bene. Il piccolo pesa tre chili. Massimo riserbo sulla vicenda. La privacy della ragazza va tutelata. Un racconto confuso il suo, che avrebbe dichiarato di aver tenuto nascosta la gravidanza per 9 mesi e di non volere il piccolo. Le indagini sono condotte dagli agenti del Commissariato di Nardò al comando del vicequestore Pantaleo Nicolì.

I tre amici sono stati ascoltati: non sapevano che la ragazza fosse incinta. Al momento non ci sono reati. La ragazza non vuole riconoscere il bambino, ma questo non significa che volesse abbandonarlo.  La Procura ed il tribunale per i minori si stanno occupando della vicenda. L’obiettivo è quello di tutelare il piccolo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*