Bimbo investito, è in coma irreversibile. Conducente positivo alla cocaina

doc cantina salice

TREPUZZI- Ha attraversato la strada, mentre una Mercedes sopraggiungeva: così un bimbo di 10 anni è stato travolto, intorno all’ora di pranzo, a Trepuzzi. Roberto il suo nome. Ora è gravissimo, in coma irreversibile. É tenuto in vita dalle macchine. Il conducente dell’auto, un 40enne del posto, è risultato positivo alla cocaina ed è stato pertanto denunciato in stato di libertà per guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, ciò che prevede anche il ritiro della patente.
L’incidente si è verificato pochi minuti dopo le 13, su via Lecce, prolungamento della strada principale del paese, via Kennedy, lì dove solo pochi giorni fa ha perso la vita un’altra persona, l’ottantenne Raffaele De Lorenzis. Nessun semaforo nei paraggi, alcun dissuasore di velocità, né strisce pedonali a regolamentare il traffico solitamente sostenuto, visto che quello è il punto di ingresso da Squinzano. L’attraversamento a piedi della strada è obbligatorio per chi deve raggiungere un supermercato o la caserma dei carabinieri o, nel senso opposto, la stazione di servizio Total.

Stando alla prima ricostruzione fatta dai carabinieri della compagnia di Campi Salentina, la Mercedes, comunque, non viaggiava a velocità sostenuta, ma chi era al volante non si è accorto del bambino. I primi soccorsi li hanno prestati i cittadini che si trovavano in zona e un carabiniere. Minuti interminabili prima dell’arrivo delle ambulanze e il trasporto d’urgenza al Vito Fazzi in codice rosso.  Lì il piccolo Roberto, figlio di un militare trepuzzino, lotta tra la vita e la morte: ha riportato un trauma cranico e la rottura del bacino, dal momento dell’incidente non ha più ripreso coscienza ed è attualmente in Rianimazione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*