Cittadini e studenti in corteo a Casarano: “Giù le mani dal Ferrari”

CASARANO- Da primo livello a ospedale di base. Un forte ridimensionamento quello previsto per l’ospedale ferrari di Casarano al quale un’intera comunità dice no.  Non ci sono le ragioni, dice il Primo cittadino Gianni Stefàno in testa al corteo che ha visto sfilare i casaranesi, i sindaci di altri comuni vicini, il consiglio comunale dei ragazzi e tutte le scuole.

La partenza proprio dall’ospedale francesco ferrari, che secondo il piano di riordino sanitario di Emiliano, rischia di subire il forte ridimensionamento con la riduzione a 80 posti letto rispetto agli attuali 261, perdita di reparti e servizi, come quella già avvenuta del punto nascita, e il presagio di una futura definitiva chiusura. Scelte che non comprendiamo dice il sindaco, si in termini economici sia logistici

Giovedì consiglio intercomunale aperto con tutti i comuni vicini, da Acquarica del Capo a Matino, Melissano, Ugento e non solo al quale sono invitati a partecipare consiglieri , assessori regionali e tutti i parlamentari della provincia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*