Depuratore malfunzionante, per la prima volta gestione sottratta ad Aqp

MARTINA FRANCA- Per la prima volta, un depuratore viene sottratto alla gestione dell’Acquedotto Pugliese. Quanto deciso per l’impianto di Martina Franca potrebbe fare da apripista anche per altre strutture malfunzionanti del Salento. I carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce hanno sottoposto a sequestro preventivo, con provvisoria facoltà d’uso, sia il depuratore che lo scarico. La gestione del primo è stata affidata, in qualità di amministratore e custode giudiziario, all’autorità  idrica pugliese, nella persona del legale rappresentante, il sindaco di Lecce Paolo Perrone, su cui grava il compito di garantire la continuità del servizio e il ripristino immediato dell’efficienza delle componenti dell’impianto attualmente fuori servizio. Al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, invece, è stata assegnata la gestione dello scarico attualmente in uso, benche’ privo di autorizzazione, con l’obbligo di individuare, entro 60 giorni, una soluzione tecnica alternativa eco-compatibile.

L’indagine – coordinata dal pm Lanfranco Marazia della procura di Taranto e condotta dal Noe di Lecce – ha preso il via nel dicembre 2013 all’indomani dell’apertura di una vera e propria voragine, profonda diversi metri, in prossimità del recapito finale del depuratore nel cuore della Valle d’Itria, dove tuttora si osservano interi campi coltivati a vigneto sistematicamente invasi dai reflui maleodoranti a causa dell’assoluta inadeguatezza dello scarico attualmente in uso, un inghiottitoio naturale che recapita gli effluenti inquinanti del ciclo di depurazione nel sottosuolo, intaccando la salubrità delle acque sotterranee. Allo stato sono 4 le persone indagate per reati che vanno dall’inadempimento  di contratti di pubbliche forniture allo smaltimento illecito di rifiuti speciali non pericolosi costituiti da fanghi di depurazione, fino all’avvelenamento di acque.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*