Tempio crematorio, oltre mille firme raccolte ma “Apertamente” chiede dialogo

BOTRUGNO- Continua la mobilitazione popolare e la raccolta firme online e cartacea che ad oggi vede l’adesione di oltre 1.000 abitanti di Botrugno e paesi limitrofi. Nonostante questo, il Movimento Civico ApertaMente e il gruppo di minoranza lamentano il mancato dialogo dell’Amministrazione. Giovanni Colella, presidente di ApertaMente, chiarisce la posizione del Movimento Civico: “Sin dal principio abbiamo chiesto chiarezza sul progetto di realizzazione del tempio crematorio, ma l’unica risposta ricevuta è che sarà un’opportunità, senza specificare che tipo di opportunità. Sbagliamo a voler vedere chiaro? Sbagliamo a voler far partecipare la popolazione ad una scelta che ne segnerà il futuro per i prossimi 30 anni?”.

E aggiunge: “Abbiamo richiesto l’istituzione di un tavolo tecnico in cui esperti del settore possano spiegare ai cittadini tutti gli aspetti di questo progetto, gli impatti derivanti in termine ambientale, sanitario ed economico. Quello che cerchiamo è un dialogo che possa portare ad una decisione comune e condivisa, senza lasciare nulla al caso”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*