“Rinchiusa e violentata per giorni”, fine di un incubo per una donna fuggita dal suo aguzzino

doc cantina salice

NARDÒ- Rinchiusa, picchiata e violentata per giorni. Gravissima storia di maltrattamenti a Nardò. Vittima una donna rumena di 42 anni, che una volta riuscita a scappare  é corsa in Commissariato per chiedere aiuto. 

Quattro i giorni da incubo raccontati con occhi ancora spaventati: ha denunciato di essere  stata rinchiusa in casa dal suo aguzzino che l’avrebbe legata, percossa e  violentata. Le avrebbe persino tagliato i capelli ed urinato addosso. 

Una situazione terribile, un film dell’orrore, da cui la donna è riuscita a svincolarsi solo nella notte, correndo dagli agenti per chiedere aiuto. Raccolta la denuncia, la 42enne è stata subito soccorsa dai sanitari del 118 e trasportata nel nosocomio di Copertino  per essere visitata e medicata.

Sull’episodio indaga la polizia. Il presunto responsabile è stato rintracciato e fermato. Si tratta di un rumeno di 30 anni.

E.P.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*