Due donne brindisine in trasferta per rubare: fermate

LECCE- Tre donne, tra i 35 e 50 anni, sono state pizzicate a rubare capi di abbigliamento ai quali sottraevano la placca antitaccheggio. In realtà le segnalazioni negli ultimi mesi sono state diverse.
In occasione di questi furti seriali, di un certo valore economico, erano state notate sempre tre o più donne e mentre una o due di loro con atteggiamenti sospetti attirava l’attenzione degli addetti alla sicurezza, le altre portavano a termine i furti.

Il primo dicembre scorso, grazie all’intervento di agenti delle Volanti, la denuncia di tre donne brindisine che quella mattina si erano rese autrici di furti di capi di abbigliamento presso i magazzini Coin di Lecce e che quel giorno viaggiavano a bordo di una vettura Smart bli modello ForFour. Stamattina agenti della Squadra Mobile hanno rintracciato la Smart blu nel parcheggio del Centro commerciale La Mongolfiera di Surbo.

I poliziotti hanno atteso che le donne rientrassero in macchina per far scattare il controllo. Due donne che erano state arrestate il 1 dicembre erano state scarcerate il 13 gennaio scorso e risultavano sottoposte al regime dell’obbligo di dimora. Sul sedile posteriore vi erano numerosi capi di abbigliamento sottratti dai centri commerciali di Cavallino e di Surbo e una borsa di fabbricazione artigianale di colore grigio realizzata con materiale in alluminio utilizzabile per schermare prodotti dotati di antitaccheggio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*