Lecce, Braglia: “Vincere! E’ molto importante”. Oggi c’è la Juve Stabia

Ottica Salomi

LECCE- Il Lecce torna a casa. Dopo oltre un mese la squadra giallorossa giocherà davanti al suo pubblico. Dopo due trasferte consecutive la formazione leccese affronterà la Juve Stabia. Papini e compagni sono reduci da due pareggi consecutivi che hanno lasciato l’amaro in bocca, ma si tratta comunque dell’ottavo risultato utile consecutivo.
L’allenatore Piero Braglia deve rinunciare a Sasà Caturano, il quale non ha ancora recuperato del tutto dall’infortunio rimediato a Rieti. Ci sarà, invece, ma in panchina, Ali Sowe, attaccante arrivato dal Modena, ma di proprietà del Chievo Verona. E’ una vecchia conoscenza di Braglia, il quale lo ha allenato alla Juve Stabia nella stagione 2013-2014.

A prescindere dalla vittoria della Casertana a Melfi il è costretto a vincere per non perdere terreno dal primo posto. Il tecnico giallorosso analizza le caratteristiche degli avversari. Formazione già fatta o quasi.

In campo dovrebbero scendere gli stessi undici di domenica scorsa ad Andria dove la squadra ha fatto bene solo un tempo. Oltre a Caturano non è stato convocato Diop, su indicazione della società: l’attaccante senegalese è in partenza. Su Moscardelli, invece, per il quale sembra suonare qualche sitrena, Braglia ha detto. Arbitrerà la partita Luciano della sezione di Lamezia Terme. Fischio d’inizio alle ore 17,30.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*