Paura sfratto, Melica: “Al signor Giovanni l’alloggio di via delle giravolte”

LECCE- Nel nostro telegiornale abbiamo rinnovato ieri l’appello del signor giovanni, leccese, con famiglia a carico che presto sarà sfrattato. La data è il 28 gennaio. Abbiamo chiesto all’assessore ai servizi sociali Carmen Tessitore come il comune si stia muovendo per trovare una soluzione, ma sembra che, soluzioni, non ce ne siano. Tanto che l’assessore, ha chiesto attraverso noi, direttamente ai leccesi, di voler offrire una casa al signor giovanni in comodato d’uso gratuito.
La tessitore sembra cadere dalle nuvole, dice il consigliere Melica, che non accetta una risposta simile. Se è vero che le richieste di alloggi sono molte di più che le soluzioni attualmente disponibili, il problema è dovuto a disfunzioni imputabili solo all’amministrazione. L’amara verità dice melica, è che dell’Ufficio casa funzionasse vi sarebbe certamente un alloggio parcheggio a disposizione del sig. Giovanni.

E quindi la proposta: l’alloggio per giovanni potrebbe essere proprio quello di via delle Giravolte n.29 che, come tutti sanno, non può essere venduto a chi non ha i requisiti.  Eccola la soluzione conclude melica: la tessitore chieda di annullare la vendita perché è illegittima assegnando la casa al sig. Giovanni, chieda di potenziare l’Ufficio casa assecondando gli indirizzi della Commissione controllo. Avrebbe dovuto farlo prima invece di appellarsi all’opinione pubblica.  È l’ufficio patrimonio che potrebbe chiarire se la proposta è realizzabile o meno, quindi l’assessore alla casa attilio monosi

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*