Il Consigliere comunale Scorrano cacciato dalla sede di Forza Italia dagli anti vitaliani

LECCE – Una visita fortuita del consigliere Giampaolo Scorrano nella sede di Forza Italia e la sorpresa: una riunione tra Andrea Caroppo con il padre Luigi, Paride Mazzotta con il padre Giancarlo, il defenestrato Aldo Aloisi ed i consiglieri comunali Giuseppe Ripa e Nunzia Brandi. Secondo qualche altro presente Scorrano avrebbe chiesto se fosse inopportuna la sua presenza ed alla non risposta per qualche minuto continua una sorta di confronto.

Ad un certo punto prima Ripa e poi Brandi affermano di dover andar via e quando il consigliere Scorrano ripone l’interrogativo sulla sua presenza, l’ex consigliere regionale Luigi Caroppo reagisce dichiarando la sua necessità di dover dare delle comunicazioni ma non in presenza dello stesso inaspettato ospite e li scoppia la feroce polemica tra Scorrano ed il padre del capogruppo regionale di Forza Italia ed il consigliere comunale è costretto a dover andare via pur ricordando che al partito dovrebbero esser ben accetti tutti e non solo coloro che hanno posizioni politiche diverse rispetto al coordinatore regionale di Forza Italia.

Di fatto alcun esponente vicino, o con le stesse posizioni di Vitali, era stato informato o era presente nella sede azzurra.

Una nuova polemica malgrado le posizioni ufficiali rilasciate dopo le scelte del segretario pugliese

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*