CronacaEventi

400 anni di San Bernardino Realino, si apre l’anno dedicato a lui

LECCE-  Lecce rende omaggio a uno dei suoi più grandi benefattori, San Bernardino Realino: a 400 anni dalla morte, si apre “L’anno Bernardiniano” .
Per l’intero 2016, dunque, si ricorderà la grande eredità umana, culturale, sociale e spirituale lasciata alla città dal Santo. Il calendario degli eventi è stato presentato in mattinata, nell’Open Space di Palazzo Carafa, alla presenza del sindaco di Lecce Paolo Perrone e dell’arcivescovo Domenico D’Ambrosio.

Padre gesuita, patrono della città mentre era ancora in vita, nell’estate del 1616. Originario di Carpi, nel Modenese, l’inizio di una carriera nei “pubblici uffici”. Poi, la vita ecclesiastica, come sacerdote e maestro dei novizi gesuiti. Nel 1574, proprio a Lecce creò un collegio al quale si dedicò fino alla morte. Fu proclamato santo nel 1947 da Papa Pio XII.

Articoli correlati

Sacchetti differenziata e deiezioni canine, D’Angelo interroga Consales

Redazione

Aggredisce il padre, il fratello e i carabinieri: arrestato

Redazione

Terrore a Brindisi: coppiette rapinate e violentate. Un fermo

Redazione

Revocato il permesso premio a l’omicida di Noemi Durini

Redazione

Camion si ribalta, autista in ospedale

Redazione

Rapina sulla Provinciale, bandito solitario in fuga con 6mila euro

Redazione