Chiude l’Ufficio postale di San Simone, cittadini in protesta: pronti a ritirare i risparmi

SANNICOLA- “Dopo la raccolta firme del Comitato dei cittadini, dopo il ricorso presentato dal Comune e un accordo proposto dal”Amministrazione in cui si prevedeva il pagamento delle spese di affitto e delle utenze da parte del Comune stesso, Poste Italiane in data 05 Gennaio 2016 con un misero foglio affisso sulla porta dell’ufficio postale, conferma di voler calpestare i diritti dei cittadini di San Simone chiudendone l’ufficio”. La denuncia arriva dalla Consulta della Frazione di San Simone, a Sannicola. “Poste Italiane non può fare spending review sulle spalle dei piccoli centri, determinando disservizi e disagi soprattutto alla popolazione anziana e a quella priva di mezzi tecnologici, chiudendo un ufficio postale che non solo offre il servizio ai cittadini della frazione stessa, ma anche a quelli dei paesi limitrofi e non solo -scrive il presidente della consulta Patrizio Romano- Ciò che desta perplessità è il fatto che l’ufficio postale in questione ha un alto rendimento economico. Poste italiane, invece, ne giustifica la chiusura facendo riferimento ad un piano aziendale nel quale si rileva un apparente disavanzo economico”.

Per questo, domenica alle ore 09.00 in Piazza San Biagio, i cittadini di San Simone si mobiliteranno per dire NO alla chiusura dell’Ufficio postale e sono anche pronti a a chiudere i propri conti e ritirare i propri risparmi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*