Ex ospedale Santo Spirito, i lavori possono andare avanti

doc cantina salice

LECCE-  Il cantiere per il recupero dell’ex ospedale dello Spirito Santo può andare avanti. Lo ha deciso il Tar di Lecce che ha rigettato il ricorso proposto da una ditta che aveva contestato l’aggiudicazione dei lavori per 5 milioni di euro alla Salvatore Ronga s.r.l.., difesa in giudizio dagli avvocati Pietro Quinto, Andrea Rallo e Michele Lopiano.

La gara è stata indetta dalla Direzione Regionale dei Beni Culturali per destinare il complesso che sorge accanto a Porta Rudiae a sede della Soprintendenza di Lecce.

“La sentenza –spiega l’avv. Quinto- affronta una serie di questioni: merita, in particolare, di essere sottolineata la interpretazione fatta dal Tribunale relativamente alla portata delle nuove previsioni del Codice degli Appalti. I Giudici leccesi hanno fatta propria una tesi per così dire sostanzialistica che consente all’Amministrazione appaltante di poter chiedere una integrazione della documentazione facendo uso del potere/dovere di soccorso istruttorio”.Bando quindi ai formalismi ma attenzione alla sostanza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*