Finanziamenti, ci si indebita di più per tablet e smartphone

doc cantina salice

LECCE- Aumentano le richieste di finanziamento per l’acquisto di tablet e smartphone e l’indebitamento dei pugliesi supera i 6,8 miliardi di euro. È quanto emerge dall’ultima elaborazione del Centro Studi di Confartigianato Imprese Puglia su dati Bankitalia. Nel secondo trimestre di quest’anno i prestiti erogati sono aumentati di 96 milioni, pari all’1,4 per cento: lo stock dei finanziamenti in provincia di Lecce ammonta a un miliardo 393 milioni, a Taranto un miliardo 141 milioni e Brindisi 733 milioni.

Molti contratti di finanziamento sono serviti per l’acquisto di telefonia mobile, elettrodomestici,personal computer ed accessori informatici.

«Il monitoraggio effettuato dal nostro Centro studi regionale – commenta Francesco Sgherza, presidente di Confartigianato Imprese Puglia – conferma che si riconosce nel credito al consumo uno strumento dall’accesso immediato e semplice. Ma in particolare, si nota come sia radicalmente cambiato il paniere di riferimento degli italiani, che comprano sempre più tablet e telefonini anche a costo di ridurre i propri consumi alimentari o di risparmiare in vista dell’acquisto di un’abitazione».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*