Il Salento e le istituzioni abbracciano CuoreAmico: presentata la 15esima edizione

LECCE- Anche quest’anno tanti bambini e tante famiglie del Salento aspettano l’aiuto di Cuore Amico. Saranno, come sempre, loro i protagonisti della 15 esima edizione del Progetto Salento Solidarietà e non rimarranno delusi perché l’associazione che si occupa di loro anche quest’anno scende in campo con grinta e obiettivi precisi: auto attrezzate, aiuti finanziari, contributi per spese sanitarie e trasferte ospedaliere.
La 15esima edizione viene inaugurata ufficialmente, come ogni anno, nel periodo di Natale, quando attorno al Presidente della fondazione Paolo Pagliaro si stringono tutte le istituzioni del territorio, a testimoniare come Cuore Amico sia diventata essa stessa un’istituzione, riconosciuta da tutti, trasparente e impegnata.

Nell’Open Space di Piazza S. Oronzo un sostegno ideale e concreto a questo impegno che si rinnova: dall’assessore regionale al Welfare Salvatore Negro, che porta, per la prima volta un contributo di 5 mila euro, al presidente della Provincia Antonio Gabellone, al Sindaco di Lecce Paolo Perrone.

Presenti anche il consigliere regionale Saverio Congedo, il vice sindaco di Lecce Carmen Tessitore, l’assessore Gaetano Messuti, la consigliera Filomena d’Antini Solero. E poi il Comitato scientifico, le associazioni, gli artisti e chi quotidianamente contribuisce a far si che cuore amico raggiunga sempre i suoi obiettivi riempiendo i salvadanai con impegno e amore.

Tutti hanno ormai riconosciuto la trasparenza delle donazioni per cui ogni centesimo di euro viene devoluto alle famiglie, la capacità di Cuore Amico di oltrepassare la burocrazia sostituendosi, spesso, al sistema sanitario, siano ormai una garanzia. Anche il singolo centesimo ha contribuito a sostenere in 15 anni 559 bambini, all’acquisto e donazione di 140 auto attrezzate, al raggiungimento dell’incredibile cifra di 4milioni, 340mila e 108 euro.

Ma arrivando, puntuale, nell’atmosfera del Natale, Cuore Amico non più che essere una grande festa, e prima del 6 gennaio, giorno in cui durante la consueta diretta no stop di Telerama si contabilizzeranno i frutti della raccolta, appuntamento domenica, in piazza s. Oronzo, la grande adunata con due conduttori d’accezione: Manuela Sparapano e Giovanni Conversano.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*