Sversamento di sansa non autorizzato, sequestro del Noe in azienda olearia

SAN DONACI-Sanse umide provenienti dal ciclo di molitura delle olive, sversate illecitamente. È scattato il sequestro preventivo d’urgenza, a San Donaci, di un’area di circa cinquemila metri quadrati all’interno della quale erano stati illecitamente sversati rifiuti speciali non pericolosi. I carabinieri del Noe di Lecce, diretti dal maggiore Nicola Candido, coadiuvati dalla Polizia Municipale di Torchiarolo e dall’Arpa di Brindisi, hanno sequestrato l’area in contrada “Lardi”. L’operazione rientra nell’ambito di una programmata attività di controllo del rispetto delle normative ambientali da parte degli oleifici e dei frantoi oleari. Si è proceduto al sequestro al termine dell’ispezione ambientale all’interno della sede operativa di un’azienda agricola di Cellino San Marco.

A conclusione delle indagini, il rappresentante legale dell’azienda ed un socio con compiti operativi sono stati segnalati alla Procura della Repubblica di Brindisi; le ipotesi di reato contestate dal Noe sono la gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi ed il getto pericoloso di cose. Oltre all’autorità giudiziaria del sequestro e’ stata data notizia anche agli enti amministrativi competenti ad adottare provvedimenti finalizzati alla bonifica dell’area.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*