65 milioni per gli immobili del Comune di Lecce: via libera da Invimit

LECCE-Semaforo verde per ingenti risorse da investire nella valorizzazione degli immobili del Comune di Lecce. La delibera che vale 65 milioni di euro, con l’ok arrivato nella giornata di venerdì, è di Invimit, la società del Ministero dell’Economia presieduta da Massimo Ferrarese. L’ok al documento rappresenta il primo step che dà avvio alla serie di adempimenti ai quali deve dare corso Palazzo Carafa. Lo stanziamento definitivo, se il Comune di Lecce marcerà a ritmo sostenuto, arriverà realisticamente tra febbraio e marzo.
Il primo protocollo di intesa tra l’amministrazione e la società guidata da Ferrarese era stato siglato a Palazzo Carafa nel maggio scorso. E Invimit entra in gioco anche nel progetto di realizzazione di un fondo regionale – si lavora d’intesa con il governatore Emiliano a una dotazione potenziale di 300 milioni di euro, che potrebbe portare, nelle sue prime ricadute pratiche, a finanziare per circa 20 milioni di euro il trasferimento della Questura di Lecce, oggi articolata in 4 plessi separati, nei locali dell’ex Galateo, di proprietà della Regione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*