Dipendente comunale condannato per violenza sessuale

minerva

SURBO-Condanna a 6 anni, interdizione dai pubblici uffici e un risarcimento di 40 mila euro.Dopo l’arresto, avvenuto nel 2013 e il processo, arriva la prima sentenza per il dipendente comunale di Surbo Giuseppe della Patria, 53 anni, accusato di aver molestato una vicina di casa. La decisione è del collegio della prima sezione penale del tribunale di Lecce.

Una condanna pesante, rispetto ai due anni invocati dall’accusa rappresentata dal pm Emilio Arnesano. Il 53enne fu arrestato il 6 febbraio di due anni fa. Secondo il racconto della vittima l’uomo entrò in casa con il pretesto di farle ottenere dei pacchi regalo da parte del comune in cambio di prestazioni sessuali.

La difesa, ha invece sempre sostenuto come l’uomo fosse rimasto vittima di un tranello e che la donna fosse consenziente. Il legale ha annunciato ricorso in appello

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*