Multe, l’opposizione: “Ma a dover pagare è sempre il cittadino”

LECCE- “La città che applica le circolari ad intermittenza,ma dove a pagare e’ sempre il cittadino corretto e in buona fede” è il commento del presidente della commissione controllo del Comune di Lecce, Antonio Rotundo, sull’argomento da noi sollevato del pagamento con bonifico bancario delle multe, per il quale ora prendono posizione la politica e le associazioni dei consumatori.
“Da Palazzo Carafa -dice– fanno sapere che non è una scelta, ma che purtroppo sono “costretti” a multare i cittadini che hanno regolarmente pagato la sanzione per violazione del codice della strada con bonifico bancario entro i termini previsti , perché glielo impone una circolare del ministero secondo la quale anche l’accredito deve avvenire nello stesso termine.Siamo una città strana, dove le interpretazioni dei ministeri a volte vanno bene altre volte no, ma mai vanno nell’interesse del cittadino”.

“Al Sindaco interessa solo una cosa: far cassa -scrive Pierluigi Melica dell’Udc- e difatti quando le circolari gli suggeriscono di non sanzionare (vedi avviso bonario) non le utilizza e quando gli suggeriscono di sanzionare le utilizza addirittura retroattivamente commettendo un’evidente illegittimità”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*