Omicidio a Gallipoli, il padre torna in libertà

GALLIPOLI- Mancano le esigenze cautelari, per questo torna libero Sebastiano Sabato, l’uomo che mercoledì scorso ha ucciso il figlio 39enne. Il gip ha accolto l’istanza presentata dal legale del 75enne, Luigi Suez.
Sabato, ex dirigente scolastico, ha ammazzato il figlio e poi ha chiamato il 112. Ha detto ai carabinieri di raggiungerlo. All’arrivo dei militari, ha consegnato loro l’arma con la quale ha ucciso il figlio, Antonio, 39 anni. Era laureato ed aveva trovato un buon posto in banca a Milano, Antonio. Fino a quando, un paio d’anni fa, non lo ha colpito una forte depressione. Da allora non è più stato lo stesso. Il disagio psichico lo ha costretto a tornare nel Salento ed era andato ad abitare in quella casa.

Una situazione che è precipitata alcuni giorni fa, quando è venuta a mancare la madre. Ed è allora che, a quanto si è appreso, non ha retto neanche il capofamiglia.  In preda alla disperazione, forse al culmine dell’ennesima discussione, l’uomo ha raggiunto il figlio e gli ha sparato

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*