Con i ramoscelli dal Papa, centinaia di attivisti salentini chiedono attenzione per ulivi

minerva

ROMA-Sono arrivati a Roma per incontrare Papa Francesco. In mano centinaia di ramoscelli d’ulivo, per chiedere attenzione su quanto sta accadendo nel Salento, dove è imposto l’abbattimento degli alberi come misura prevista dal Piano commissariale di contenimento del batterio Xylella fastidiosa.
In prima fila, come si vede dalle foto, il gruppo di Torchiarolo. Il viaggio è stato infatti organizzato dal parroco del comune brindisino nell’ambito dell’udienza generale del mercoledì. Quella di oggi è dedicata al 50esimo anniversario della dichiarazione conciliare “Nostra Aetate”, sulle relazioni della Chiesa Cattolica e religioni non cristiane.

Dai comuni del nord Salento, con pullman e auto private, sono partiti in centinaia per arrivare in piazza San Pietro oggi e portare nel cuore della capitale la richiesta di tutelare gli ulivi e risparmiarli dai tagli.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*