Strutture balneari tutto l’anno, martedì manifestazione in piazza. Federbalneari: “Soprintendenza latitante”

LECCE- Il progetto è quello di poter mantenere le strutture balneari salentine “aperte” tutto l’anno, per garantire il mantenimento dei servizi turistici in ogni stagione. Lo chiede Federbalneari, e il suo presidente Mauro Della Valle, per questo è stata organizzata una manifestazione in piazza Sant’Oronzo a Lecce il prossimo 27 ottobre.La totalità delle strutture balneari, facilmente amovibili, presenti nel territorio salentino sono dotate di un permesso di costruire che ha validità stagionale, poichè la locale Soprintendenza di Lecce ha rilasciato una autorizzazione paesaggistica che permette il mantenimento delle strutture dal 1° aprile al 31 ottobre di ogni anno, con obbligo di rimozione per il restante periodo.

Da circa un anno, dal 27 ottobre 2014 presso la Prefettura di Lecce, per iniziativa dello stesso Prefetto, è presente un “Tavolo Tecnico” per esaminare l’individuazione di una griglia di prescrizioni, che possano proprio consentire un equilibrio paesaggistico con il mantenimento delle strutture. Federbalnerai denuncia però “la latitanza della Soprintendenza di Lecce a partecipare agli incontri in questione, più volte convocati dallo stesso Prefetto, generando terrore a tutto il comparto balneare Pugliese che dal primo novembre diventerebbe fuori legge!”

Federbalneari, in rappresentanza di 200 Imprese Balneari Pugliesi, chiede, l’ immediata sospensione di tutti quei provvedimenti amministrativi di diniego al mantenimento annuale delle strutture funzionali all’attività di stabilimento balneare.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*