Energia a ruba, denunciata casalinga

GALATINA- Aveva realizzato un vero e proprio impianto “parallelo” per rubare corrente elettrica. Per diversi mesi, forse anni, si è riscaldata, ha fatto da mangiare e usufruito della luce a spese di Enel. I Carabinieri della Stazione di Galatina hanno scoperto e denunciato una donna di Galatina, di 56 anni, vedova, casalinga, incensurata. Nella sua abitazione aveva realizzato dapprima una derivazione abusiva dalla rete pubblica, alterando poi il contatore elettrico tramite by-pass e realizzando così un vero e proprio impianto elettrico “parallelo” che la collegava direttamente alla rete pubblica Enel senza che l’energia consumata venisse conteggiata e, quindi, fatturata. E’ stata denunciata con l’accusa di furto di energia elettrica aggravato e continuato.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*