La morte di Emanuele, lunedì l’autopsia. Due medici indagati

NOVOLI- Risultano al momento essere due i medici iscritti sul registro degli indagati, come atto dovuto prima dell’autopsia, per la morte al momento senza spiegazione di Emanuele Levante, il ragazzo di 25 anni di Novoli, morto a casa sua dopo essere stato dimesso dall’ospedale in cui era stato portato per un dolore alla gamba. L’autopsia sarà eseguita lunedì dal medico legale Biagio Solarino.
Indagati risultano un medico del 118 ed uno del pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. E la famiglia continua a chiedere giustizia e ad aspettare risposte. 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*