Xylella, 21 aziende di Torchiarolo impugnano il Piano Silletti

TORCHIAROLO- Ventuno aziende agricole di Torchiarolo impugnano il Piano Silletti bis e i provvedimenti di notifica degli abbattimenti di fronte al Tar del Lazio. Ne chiedono innanzitutto la sospensiva, per il tramite dell’avvocato Mariano Alterio, lo stesso che, assieme al collega Mario Tagliaferro, ha curato il ricorso di 25 Comuni leccesi.
Il ricorso dei proprietari brindisini è stato notificato agli enti coinvolti e sarà depositato al Tar lunedì prossimo, proprio nel giorno in cui dovrebbero essere avviate, stando a quanto annunciato dal commissario straordinario, le prime estirpazioni fai da te.

Nel Brindisino, la misura contestata è quella del taglio di tutte le piante, anche quelle sane, nel taglio di cento metri da quelle malate. È in base a questo criterio che dovrebbero venir giù oltre duemila ulivi. Intanto, sul Burp di ieri, è stata pubblicata la nuova delimitazione dei focolai in agro di Torchiarolo, Cellino S. Marco e S. Pietro Vernotico.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*