Cronaca

Furto e “lancio” di peperoni: tre arresti

NARDO’-  L’accusa è di furto aggravato di ortaggi: tre uomini sono stati arrestati dai carabinieri della Stazione di Nardò mentre rubavano peperoni in un campo coltivato di Nardò.
Tutti e tre neretini, MIMINO BIANCO, 42 anni, RAFFAELE ANTONIO CISTERNINO, 38 e MIRKO SPENGA, 37, sono stati sorpresi in flagranza mentre erano intenti a rubare i peperoni: non qualche chilo, ma ben 3 quintali. Da alcune settimane i Carabinieri della Compagnia di Gallipoli, in concomitanza con il periodo di raccolta dei prodotti della terra, avevano avviato dei servizi straordinari di controllo del territorio, estesi anche alle aree rurali più remote e poco abitate, nei pressi dei campi coltivati; controlli intensificati negli ultimi giorni dopo i drammatici fatti di cronaca di Foggia, dove un bracciante agricolo è stato ammazzato, mentre pare fosse intento a rubare della frutta.

E’ così che i militari si sono imbattuti in tre uomini a bordo di una Skoda Fabia con targa tedesca, che i carabinieri tenevano sotto controllo da qualche giorno. I tre stavano caricando sull’auto i peperoni appena rubati. Alla vista della pattuglia, sono scappati. Ne è nato un breve inseguimento, durante il quale uno dei tre ha lanciato alcuni peperoni contro i carabinieri.

Fermata l’auto, i neretini sono fuggiti a piedi ma poi sono stati presi. Al proprietario del campo è stata restituita la refurtiva. I tre, che rispondono resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento e furto, sono stati posti ai domiciliari.

Articoli correlati

Malore in acqua, muore 70enne brindisino

Redazione

13 enne violentata nel villaggio turistico? Indagini su un animatore

Mario Vecchio

Maltratta familiari per droga: arrestato 45enne

Redazione

Tragedia nella marina di Pulsano, 70enne muore sotto gli occhi dei bagnanti

Isabel Tramacere

Spaccio di droga: 14 arresti e 17 indagati

Andrea Contaldi

Ordigno bellico rinvenuto durante lavori in un palazzo storico

Isabel Tramacere