Contro il Martina spazio a Diop: “Non sarà facile, ma darò il massimo”

LECCE-  Non è al top della forma, e si dà ancora qualche settimana per essere completamente in condizione, ma non c’è tempo perché il Lecce, in vista della trasferta di Martina Franca, ha i due protagonisti della linea offensiva, Moscardelli e Curiale, fuori gioco. Per questo Antonino Asta è obbligato a puntare su Abou Diop, l’attaccante senegalese 21enne arrivato in prestito dal Torino.
Sottolinea a più riprese che non è ancora al 100%, il calciatore che nella passata stagione ha vestito le maglie della Ternana e del Matera, ma nello stesso tempo assicura di dare il massimo.

Il tecnico siciliano sembra voler scegliere il modulo a tre punte reso celebre da Zdenek Zeman, con 3 elementi a centrocampo pronti assere puntellati dagli esterni d’attacco. Diop dal canto suo si dice a suo agio come terminale offensivo in un 4-2-3-1, ma non sarebbe in difficoltà nel 4-3-3 su cui il mister appare pronto a scommettere nella trasferta in provincia di Taranto. E proprio in vista della sfida di sabato c’è l’ufficialità: i tifosi giallorossi non potranno mettere piede al “Tursi”, biglietti vietati per tutti i supporter degli uomini di Asta residenti in provincia di Lecce. Di fatto si giocherà con un uomo in meno, e non sarà facile senza perni d’attacco, e soprattutto, senza il sostegno dei tifosi.

La sfida di campionato Martina-Lecce, valida per la quarta giornata del campionato di Lega Pro girone C, non sarà accessibile ai tifosi del Lecce. È stato infatti notificato in serata un atto con il quale si pone, per la gara in questione, il divieto di vendita di tutti i tagliandi ai residenti della provincia di Lecce. La decisione presa nell’ambito della sicurezza sembra derivare da alcuni disordini accaduti nella scorsa stagione in prossimità del Tursi.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*