#occupiamocidicultura: Palazzo Comi occupato

LUCUGNANO- Lo striscione esposto sulla facciata è eloquente: “Casa Comi non si tocca”, slogan accompagnato dall’hashtag “Occupiamoci di cultura”, gioco di parole teso a evidenziare che i lucchetti di Palazzo Comi ora sono in mano al Comitato a tutela dello stabile che fu del grande poeta del Novecento.
Palazzo Comi, a Lucugnano (frazione di Tricase), è occupato dai manifestanti che vogliono indurre la Provincia a fare un passo indietro rispetto al bando di Palazzo dei Celestini che apre alla gestione esterna per 30 anni. In occasione della manifestazione a difesa dello stabile, i manifestanti del “Comitato pro Palazzo” Comi hanno fatto irruzione nella biblioteca con l’intenzione di occupare. Carabinieri e Polizia Provinciale sono giutni sul posto, preceduti dal sindaco di Tricase Antonio Coppola. L’amministrazione comunale, anche attraverso l’assessore alla Cultura Sergio Fracasso, sono in prima linea nella trattativa con la Provincia con l’obiettivo di assicurarsi l’importante presidio culturale.

I componenti del Comitato hanno lanciato anche una raccolta di firme per indurre l’istituzione guidata da Antonio Gabellone a mettere definitivamente nel cassetto il bando per la gestione 30ennale. La protesta continua.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*