Come i migranti, domani la marcia delle donne e degli uomini “scalzi”

randstad 1

LECCE- Come i migranti in fuga verso l’Europa, domani a Lecce marceranno le donne e gli uomini “scalzi”, per chiedere la certezza di corridoi umanitari sicuri, accoglienza degna e rispettosa in tutto il continente, la chiusura di tutti i luoghi di concentrazione e detenzione dei migranti, la creazione di un verso sistema unico di asilo in Europa.
Il corteo partirà alle 18.30 da Porta Napoli e giungerà fino in piazzetta Sigismondo Castromediano, dove si terranno letture e interventi musicali. A proporre la marcia, che si terrà in diverse parti d’Italia, a Lecce è stata l’Arci, ma sono già state tantissime le adesioni di associazioni ed enti, tra cui i Comuni di Nardò, Calimera e Trepuzzi, oltre al Csv Salento e alla Caritas diocesana.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*