Riforma Delrio, l’Upi Puglia si affida a Portaluri

LECCE- Un avvocato, esperto amministrativista, per affiancare le Province pugliesi nel processo di attuazione della legge Delrio e nel necessario dialogo e confronto con la Regione. L’incarico è stato affidato dall ‘Upi Puglia al prof. Pierluigi Portaluri, ordinario di diritto amministrativo presso l’Università del Salento.

Una fase delicata quella del riordino delle province e un dibattito aperto tra quelle che sono le competenze ad esse affidate e le reali risorse economiche a disposizione, molto poche, con le inevitabili ripercussioni sui servizi offerti a livello territoriale ai cittadini.

L’Upi Puglia, presieduta dal presidente Antonio Gabellone ha affidato l’incarico a Portaluri di seguire da vicino le scelte tecniche e politiche che porteranno la Regione a definire l’assetto di tutta la futura amministrazione territoriale pugliese che ricade, comunque, su Province e Comuni.

“Siamo davanti ad un punto cruciale-commenta il professor Portaluri- e la Regione in questo ha un ruolo fondamentale: stabilire quale funzione deve essere svolta dall’ente territoriale più adeguato a farlo attraverso una legge regionale che guardi alle reali necessità dei cittadini. Perché la legge Delrio, –continua Portaluri- ha svuotato di funzioni le province sottraendo loro ingentissime risorse finanziarie, ma a loro tocca garantire ancora servizi indispensabili: strade, edilizia scolastica, politiche sociali. La Regione dovrà farsi carico di questi problemi e intraprendere la strada del buon senso. L’Upi intanto si tutela con un esperto che seguirà da vicino il processo”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*