Le regole per la differenziata nei locali: chiusura per i trasgressori

LECCE- Linea dura del Comune contro i trasgressori: i titolari di bar, ristoranti, pub e negozi che non rispettino le regole sulla raccolta differenziata dei rifiuti, saranno sanzionati e, se persevereranno, puniti con la chiusura temporanea dell’attività. È il contenuto dell’ordinanza “per la disciplina del conferimento in esecuzione del nuovo sistema organizzativo”, illustrata dall’assessore alle politiche ambientali andrea guido e dal Dirigente del settore ambiente Fernando Bonocuore. L’ordinanza riguarda le utenze non domestiche. Arriva dopo le polemiche per le multe comminate agli esercenti per i rifiuti posti all’esterno dei locali: sanzioni da 100 euro ciascuna per il mancato rispetto dei giorni e degli orari di esposizione previsti dal Regolamento di Gestione dei Rifiuti. In un caso ad un gestore è stato contestato l’ abbandono di rifiuti al di fuori dei bidoni, che prevede una multa quadruplicata: 400 euro.

I gestori dei locali si sono ribellati: “Abbiamo posizionato i bidoncini fuori dai locali e al mattino non li abbiamo rimessi dentro perché non erano stati svuotati. I verbali sono stati fatti poco prima delle ore 13 del 18 agosto. Ora in cui bidoncini, per strada, non potevano essercene perché l’orario del conferimento è dalle 22 alle 5”. Ora il Comune spiega che verrà incontro anche a questa esigenza con un orario pomeridiano di ritiro.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*