Ancora polemiche, Mazzei: “Un altro progetto boicottato dalla nuova Giunta”

CALIMERA- Ancora polemiche sui lavori pubblici a Calimera dopo l’insediamento della nuova giunta comunale guidata dal sindaco Francesca de Vito.
“La Giunta di sinistra continua a distinguersi, dice l’ex consigliere regionale Luigi Mazzei, per l’assoluta disinvoltura con cui sta negando la possibilità a Calimera di affermarsi come Città dell’Architettura Contemporanea.  Dopo la scelta di sospendere i lavori in piazza che prevedevano l’installazione delle opere di Alvaro Siza e Steven Holl, ora apprendiamo che l’opera di distruzione dei “nuovi Attila” continua, escludendo dal Piano delle Opere Pubbliche l’ampliamento del Cimitero. Un progetto preliminare “regalato” al Comune di Calimera dal noto Architetto Austriaco Heinz Tesar, che aveva tenuto una sua mostra insieme a Steven Holl a Calimera e a Lecce a San Francesco della Scarpa in occasione del Premio Teknè 2007.  Per completare il progetto e giungere ad un livello definitivo l’Ufficio Tecnico aveva completato e redatto l’elaborato richiesto al fine di consentire l’avvio delle procedure di esproprio.

Va detto che in questi anni sono giunte circa 100 richieste di assegnazione di aree per costruire cappelle cimiteriali e quindi il progetto sarebbe stato a costo zero per il Comune. Bisognava solo fare un bando per avere l’impegno formale delle persone interessate all’acquisto delle cappelle cimiteriali e costruire le stesse man mano che venivano richieste dai cittadini interessati. Ora la foglia di fico è caduta definitivamente, commenta Mazzei, La bieca Giunta De Vito vuole solo distruggere quanto fatto dalla precedente Amministrazione”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*