Taranto, ecco la luce in fondo al tunnel. Brindisi, la svolta sembra a un passo

TARANTO/BRINDISI- Finalmente si vedono luci in fondo al tunnel in relazione al futuro societario di Taranto e Brindisi.In riva allo Ionio, la svolta è firmata Elisabetta Zelatore e Tonio Bongiovanni, già ai vertici della società rossoblu e della Prisma Taranto Volley.L’intesa con la Fondazione Taras c’è e i due professionisti sono pronti a rilevare il 90% delle quote del club: un accordo sostanziato dall’impegno rappresentato dai 400mila euro di fidejussione e di 100mila euro di iscrizione alla Lega Pro, nel caso si dovesse accendere un semaforo verde davanti alla richiesta di ripescaggio.

Sul versante Brindisi, il gruppo locale formato da dipendenti del club biancazzurro sembra poter scavalcare la cordata tarantina in pole per rilevare la squadra messapica. Un gruppo di imprenditori locali pare disposto a supportare la soluzione di salvataggio “in house”. Se fosse questa l’ipotesi destinata a concretizzarsi, il tecnico della compagine brindisina potrebbe essere un simbolo del calcio biancazzurro come Francesco Latartara.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*