Nicola Apollonio racconta il suo “Salotto in riva al mare”

GALLIPOLI-Già il titolo del libro, “Un salotto in riva al mare“, lascia trasparire da subito l’intento dell’autore di raccontare la vita mondana che si sviluppava in quel periodo nel locale più “in“ della regione e su una spiaggia, quella di lido San Giovanni popolata dalle famiglie più facoltose e da personaggi di spicco della cultura salentina, specchio di una società che si sentiva in qualche modo protetta da quell’anfitrione di prim’ordine che è stato Francesco Ravenna.

Nicola Apollonio, frequentatore assiduo della storica spiaggia gallipolina, fa scivolare nostalgicamente, uno dietro l’altro, i ricordi di un’epoca in cui si respirava il clima sereno del secondo dopoguerra, con le dolci albe d’estate che venivano da un mare piatto e cristallino.

Sulla scia di quei ricordi e con la voce di Fred Bongusto che intonava “Una rotonda sul mare“, nelle scorse ore, è sembrato di rivivere alcuni momenti della vita trascorsa su quel tratto di spiaggia che Francesco Ravenna aveva saputo trasformare in una specie di piccolo Eden, punto di riferimento estivo per i fanatici della buona musica e del sano divertimento. Non è mancata nemmeno qualche lacrima di nostalgia sul volto di qualche signora quando Michele Bovino, ha letto un paio di brani dal sapore squisitamente romantico.

Insomma, come ha detto anche il prof. Schirosi, questo “libello“ di Apollonio – fondatore e direttore di “Espresso Sud” – non è altro che una singolare testimonianza in presa diretta, un piacevole spaccato storico, sociale e antropologico sulla vita, l’economia e i costumi della ridente località ionica.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*