Cig in deroga: 43 milioni di euro per la Puglia, ma le mensilità passano da 11 a 5

BARI- Ammontano a oltre 43 milioni di euro le risorse relative all’anno 2015 stanziate dal Governo per gli ammortizzatori sociali in deroga della Regione Puglia.
«Nella giornata di ieri il Ministero competente ci ha comunicato l’assegnazione della cifra di 43,4 milioni di euro utili a finanziare i trattamenti di cassa integrazione in deroga dei pugliesi – scrive in una nota Sebastiano Leo, neo assessore al Lavoro della Regione Puglia – E’ una cifra importante, che ci permetterà di dare risposte alle istanze finora pervenute. Resta il rammarico per la decisione del governo di ridurre, proprio a partire dal 2015, da 11 a 5 le mensilità previste per i lavoratori in cassa integrazione. Si tratta, difatti, di una scelta che rischia di ripercuotersi sul sistema delle imprese pugliesi escluse dagli ammortizzatori ordinari e di produrre nuovi licenziamenti in realta’ produttive che avrebbero la possibilita’ di affrontare e superare la crisi».

«Proprio per questo motivo – aggiunge Leo – la Regione Puglia ha provato a sperimentare politiche regionali di sostegno al reddito e all’occupazione volte a supplire il progressivo disimpegno di risorse statali. In queste ore – conclude – sto approfondendo, con la collaborazione degli uffici competenti, i principali dossier presenti sulla mia scrivania al fine di avere un’attenta analisi di contesto».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*