Alba di sbarchi: soccorsi 123 migranti a Leuca, la loro imbarcazione in avaria

doc cantina salice

LEUCA- Hanno lanciato il May Day via radio, la loro imbarcazione, hanno detto, aveva una presunta avaria agli organi di propulsione e di manovra. A Leuca è stata un’alba di sbarchi: in 123 sono stati soccorsi, dopo che il loro allarme è stato raccolto telefonicamente dalla Stazione Radio Costiera di Crotone.
Due motovedette della Guardia Costiera sono partite, rispettivamente, da Gallipoli e da Santa Maria di Leuca. Lì, in mare aperto, al largo di Punta Ristola, è stata dirottata anche una nave mercantile in transito.

I migranti erano alla deriva, a circa venticinque miglia nautiche dalle coste salentine. I militari della Guardia Costiera hanno proceduto al trasbordo sulle motovedette del Corpo: molti i bambini e molte le donne, di cui una in stato interessante. Tutti, presumibilmente, di nazionalità siriana – afgana.

A rendere difficili le operazioni di soccorso le cattive condizioni del mare. Ad assistere i militari, anche un pattugliatore d’altura di nazionalità inglese dell’Agenzia Frontex dell’Unione Europea.

La squadra investigativa interforze è al lavoro per gli accertamenti di polizia giudiziaria dai quali si potranno ricostruire con maggiori dettagli le dinamiche del flusso migratorio.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*